Sandra Milo

Active - 1956 - 2013  |   Born - Mar 11, 1933 in Tunisi, Tunisia  |   Genres - Comedy, Drama, Comedy Drama, Crime, Romance

Share on

Effervescent Italian leading lady Sandra Milo made her first film appearance in 1955. Alternating between Italian and French productions, she has delivered many a memorable performance in many an unmemorable film. Some of her more prestigious credits include Rossellini's Generale Della Rovere (1961) and Fellini's 8 1/2 (1963) and Juliet of the Spirits (1965). Sandra Milo dropped out of films in 1968, but began showing up again onscreen in character parts in the 1990s.

Movie Highlights

See Full Filmography

Factsheet

  • Ha trascorso l'infanzia a Orciatico, nella provincia di Pisa, e l'adolescenza a Viareggio (Lucca).
  • A soli 15 anni si è sposata con il marchese Cesare Rodighiero, matrimonio brevissimo in seguito annullato dalla Sacra Rota.
  • Nel 1955 ha esordito al cinema ne Lo Scapolo con Alberto Sordi, continuando poi con varie partecipazioni in film importanti al fianco di attori del calibro di Vittorio De Sica e Marcello Mastroianni.
  • La massima notorietà è arrivata dopo l'incontro con Federico Fellini che l'ha voluta in 8 e 1/2 e Giulietta degli Spiriti, per i quali ha vinto il Nastro d'argento come migliore attrice non protagonista.
  • Ha avuto una relazione clandestina con Federico Fellini per diciassette anni, in seguito con il politico Bettino Craxi per tre anni.
  • Notevole anche la sua esperienza di conduttrice televisiva e attrice di teatro.
  • Nel 1990, mentre conduceva la trasmissione La vita è una cosa meravigliosa, è stata vittima di uno scherzo telefonico diventato un cult, che riguardava un presunto incidente del figlio Ciro 
  • In un'intervista del 2007 ha dichiarato di avere alleviato le sofferenze della madre ormai in fin di vita, schierandosi a favore dell'eutanasia.
  • Nel maggio 2019 ha destato scalpore la sua dichiarazione – nella trasmissione Storie Italiane – di "essersi venduta a un uomo gentile, carino e meraviglioso" per ottenere del denaro con cui pagare dei debiti.